Riccione: Agenzia Nazionale firma decreto per trasferimento di 2 beni confiscati

Riccione: Agenzia Nazionale firma decreto per trasferimento di 2 beni confiscati

Riccione, 9 novembre 2016 – Sono formalmente divenuti patrimonio indisponibile del Comune di Riccione. La firma del decreto di assegnazione dell’ex hotel Smart, in via Nazario Sauro e di un’area edificabile in viale Tasso, è stata trasmessa agli uffici comunali dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata.

Un atto formale e dovuto, con il quale le due aree vengono trasferite di fatto e di diritto al patrimonio comunale per essere destinate a fini sociali. Risale al marzo 2014 la pronuncia della Corte di Cassazione con la quale venivano disposte la due confische. A seguito il Comune adottò un atto di indirizzo per l’acquisizione dei beni. Prossimo passaggio il Consiglio Comunale. Si tratta di aree nelle quali, nei mesi scorsi, l’Amministrazione è intervenuta con apposite ordinanze sindacali per la pulizia, rimozione di vegetazione incolta al fine di eliminare inconvenienti di carattere igienico-sanitario e sulle quali l’attenzione sarà massima per procedere ad una riqualificazione delle stesse. {ufficio stampa Comune di Riccione]

Condividi il contenuto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *