La Corte Costituzionale riconosce i rischi del gioco d’azzardo

Gioco d'azzardo patologico

Con la recente sentenza 56/2015 la Corte Costituzionale ha riconosciuto i rischi connessi al gioco d’azzardo e le norme poste a garanzia della trasparenza, dell’ordine pubblico e della sicurezza, della salute dei giocatori, della protezione dei minori e delle fasce adulte più deboli, contemperando gli interessi privati dei concessionari con i prevalenti interessi pubblici.

Questo importante riconoscimento rappresenta un passo fondamentale nel percorso di acquisizione di consapevolezza riguardo alle problematiche legate al gioco d’azzardo e ai possibili effetti sulla popolazione

Qui il testo della sentenza

Condividi il contenuto!


Related Posts

Regione e Prefetture aumentono le misure per contrastare le infiltrazioni mafiose negli appalti

Regione e Prefetture aumentono le misure per contrastare le infiltrazioni mafiose negli appalti

Siglato venerdì 9  marzo a Bologna un Protocollo d'intesa che riguarda le concessioni di lavori pubblici, servizi e forniture ma anche l'attività urbanistica ed edilizia Bologna. Nuove e potenziate misure per prevenire e contrastare i tentativi di infiltrazione criminale e mafiosa negli appalti, nelle concessioni […]

GIOCO D’AZZARDO: 1241 LE MACCHINETTE RECENSITE IN 197 ESERCIZI. 87 PERSONE SEGUITE DAL SERT

GIOCO D’AZZARDO: 1241 LE MACCHINETTE RECENSITE IN 197 ESERCIZI. 87 PERSONE SEGUITE DAL SERT

Si è tenuta l'11 luglio la seduta della V commissione consiliare dedicata a un’audizione sul fenomeno ed il contrasto del gioco d’azzardo. All’appuntamento erano presenti, oltre ai consiglieri componenti l’organo istituzuionale, anche il Vicesindaco con delega alla protezione sociale del Comune di Rimini, Gloria Lisi, l'assessore […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *