IL VIAGGIO LEGALE DI SIANI ARRIVA A RIMINI

IL VIAGGIO LEGALE DI SIANI ARRIVA A RIMINI

La Mehari del giornalista ucciso dalla camorra fa tappa in Romagna. E venerdì sera si parla di giornalisti minacciati con ATTILIO BOLZONI.

La Mehari di Giancarlo Siani arriva a Rimini venerdì 17 febbraio e rimarrà in città fino al 19 febbraio. La via Emilia, un’auto e un obiettivo importante: la costruzione di un percorso di cittadinanza e contrasto alle mafie tramite le armi della cultura, della formazione e dell’informazione. E’ questa l’essenza del progetto “Il Viaggio Legale”.

“Il viaggio legale” dell'auto del giornalista del Mattino di Napoli, ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985 sotto casa sua, divenuta simbolo dell’antimafia, ha iniziato infatti il suo viaggio in Emilia Romagna il 18 novembre scorso toccando tutti i capoluoghi di provincia e diversi comuni del territorio per concludersi il 5 marzo a Ravenna.

Un percorso di cittadinanza e contrasto alle mafie lungo la via Emilia, di oltre 600 chilometri, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, promosso all’interno del progetto “Infiltrazioni Legali” da diversi soggetti quali Filt/Cgil e Cgil Emilia Romagna, Libera Emilia Romagna, Caracò, Comitato IoLotto e Fita/Cna Nazionale. Il progetto gode anche del patrocinio della Regione Emilia Romagna, Fondazione Polis, Avviso Pubblico, Master Pio La Torre in gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie.

A Rimini ad organizzare la tappa si sono aggiunti: Libera Rimini, l'Associazione DIG, Arci Rimini, Cgil Rimini e l'Osservatorio sulla Criminalità Organizzata con patrocinio del Comune di Rimini.

La Mehari sarà ospitata venerdì 17 febbraio in piazza Cavour a Rimini in un gazebo appositamente allestito a partire dalle ore 10. Dopo una breve presentazione sul significato de “IlViaggio Legale”, sarà inaugurata dalle ore 11 la mostra fotografica “Ripresi" I beni confiscati alla criminalità organizzata in Emilia Romagna” promossa da Libera ER e dal master Pio La Torre. Tavole rotonde, dibattiti, proiezione del film e pranzo della legalità saranno le iniziative previste a Rimini. Il 17 febbraio è prevista una tavola rotonda presso la Sala Buonarrivo della Provincia di Rimini dal titolo “Testo Unico regionale sulla Legalità” con Antonio Mumolo Consigliere Regionale, Daniele Borghi, coordinatore Libera Emilia Romagna, Michele De Rose, FILT CGIL E-R. Sempre il 17 febbraio alle 21 presso la Sala del Giudizio si svolgerà un dibattito organizzato da DIG awards dal titolo "Intimidazioni : quando i giornalisti sono minacciati dalle mafie" con Attilio Bolzoni giornalista di Repubblica, Valerio Vartolo, Avvocato di Ossigeno Informazione e Matteo Marini, giornalista e scrittore.

Sabato 18 febbraio alla Cineteca Rimini sarà proiettato il film "Fortapàsc" la mattina per le scuole e il pomeriggio per la cittadinanza entrambe le proiezioni saranno accompagnate dalle testimonianze di Geppino Fiorenza della FONDAZIONE Polis e Gaia Trunfio di Libera Rimini

La tappa riminese de Il Viaggio Legale si concluderà domenica 19 febbraio alle 12.30 con il Pranzo della Legalità.

Condividi il contenuto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *