Criminalità e Violenza contro le donne. A Bellaria tre giorni per la sicurezza.

Criminalità e Violenza contro le donne. A Bellaria tre giorni per la sicurezza.

Dal 23 al 25 novembre, Bellaria Igea Marina ospiterà due giorni interamente dedicata al tema della sicurezza urbana nelle sue diverse sfaccettature; la manifestazione, un progetto congiunto della Regione Emilia Romagna e del Comune di Bellaria Igea Marina, si intitola “La città sicura”.

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che gli enti locali rivestano un ruolo importante nell’affrontare il tema delle insicurezze e delle paure soggettive, sottolineando la necessità di concentrare le proprie risorse per costruire una cultura a difesa dei doveri e dei diritti dei cittadini. Per fare questo, il progetto intende portare al centro del dibattito le relazioni sociali e l’animazione dello spazio pubblico, attraverso azioni di sensibilizzazione e promozione della sicurezza urbana su diversi temi e prospettive, utilizzando il linguaggio dell’arte teatrale, del dibattito, della comunicazione e della formazione.

La manifestazione comincerà, giovedì 23 e venerdì 24 novembre alle ore 10.00 al Teatro Astra, con due matinèe aperte agli alunni delle Scuole Medie di Bellaria Igea Marina, che vedranno impegnata la compagnia La Pulce nello spettacolo “Fuori classe”.

Nel pomeriggio di venerdì 24 novembre, l’appuntamento è alle 17.30 alla Biblioteca Comunale “A. Panzini”, con un interessante convegno aperto a tutta la cittadinanza dal titolo “Diamo i numeri? La criminalità nella Provincia di Rimini”. Mentre la giornata di sabato 25 novembre si aprirà, alle 9.30 presso il Palazzo del Turismo, con un ulteriore convegno incentrato sul femminicidio e sui “numeri di una violenza senza fine”:ospiti di questo appuntamento, circa 160 studenti provenienti dagli istituti “L. Einaudi” di Viserba, “R. Molari” di Santarcangelo e “M. Curie” di Savignano.

La manifestazione si chiuderà al Teatro Astra, sabato 25 novembre alle 21.00, con lo spettacolo Io ci sono, ispirato alla straordinaria storia di coraggio di Lucia Annibali, la donna di Pesaro aggredita con l’acido al termine di una tormentata relazione; lo spettacolo, trasposizione dell’omonima autobiografia per la regia di Andrea Bruno Savelli, vede Lucia Annibali interpretata da Alice Spisa, già premio Ubu come migliore attrice under 30, che sarà affiancata da Marco Cocci, Valentina Chico e Amerigo Fontani. Io ci sono apre idealmente la stagione teatrale “Per aspera ad Astra 2017/18”: la serata è ingresso libero con prenotazione obbligatoria, effettuabile a partire da lunedì 20 novembre chiamando il 339.4355515.

Condividi il contenuto!


Related Posts

GIOCO D’AZZARDO: 1241 LE MACCHINETTE RECENSITE IN 197 ESERCIZI. 87 PERSONE SEGUITE DAL SERT

GIOCO D’AZZARDO: 1241 LE MACCHINETTE RECENSITE IN 197 ESERCIZI. 87 PERSONE SEGUITE DAL SERT

Si è tenuta l'11 luglio la seduta della V commissione consiliare dedicata a un’audizione sul fenomeno ed il contrasto del gioco d’azzardo. All’appuntamento erano presenti, oltre ai consiglieri componenti l’organo istituzuionale, anche il Vicesindaco con delega alla protezione sociale del Comune di Rimini, Gloria Lisi, l'assessore […]

Femminicidi e sicurezza urbana al centro del consiglio comunale di Bellaria Igea Marina

Femminicidi e sicurezza urbana al centro del consiglio comunale di Bellaria Igea Marina

L’Amministrazione Comunale di Bellaria Igea Marina  ha scelto di portare un argomento come il femminicidio al centro del Consiglio Comunale, ossia il cuore della vita pubblica ed istituzionale. Al secondo punto all’ordine del giorno, infatti, è fissato un incontro – aperto alla cittadinanza – dedicato alla […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *