A Casalecchio di Reno torna Politicamente Scorretto per cultura legalità

A Casalecchio di Reno torna Politicamente Scorretto per cultura legalità

BOLOGNA, 17 NOV – Amministratori in prima linea contro le mafie, la gestione dei beni confiscati, il giornalismo d'inchiesta, il ricordo del forte impegno civile di Pina Maisano Grassi, la figura di Giancarlo Siani e i giovani. Sono questi i temi al centro della 12/a edizione di Politicamente Scorretto, il progetto culturale ideato dall'Istituzione Casalecchio delle Culture, e della festa nazionale di Avviso pubblico, l'associazione che riunisce enti locali e regioni per la formazione civile contro le mafie.
L'appuntamento – organizzato in collaborazione con Carlo Lucarelli – è dal 22 al 27 novembre a Casalecchio di Reno (Bologna) con incontri e dibattiti: nel weekend in coincidenza con Politicamente Scorretto ci sarà la festa nazionale di Avviso pubblico che celebra i 20 anni dell'associazione. Tra gli ospiti di questa edizione dell'iniziativa, il procuratore Nicola Gratteri, il cantautore Eugenio Finardi e Michele Santoro in video. L'obiettivo è quello di promuovere la cultura della legalità, con un cartellone ricco che offre diverse chiavi di lettura attraverso la letteratura, la musica e il giornalismo.
Per Giuseppe De Biasi, capo gabinetto della città metropolitana di Bologna, è importante la "centralità data ai giovani, fa piacere – ha detto – Il messaggio deve passare attraverso le nuove generazioni, per un fenomeno che a volte è confinato nelle regioni meridionali". Antonella Micele, vice sindaco e assessore alla Legalità di Casalecchio, ha spiegato che Politicamente Scorretto è un "progetto non una manifestazione. Sono tanti i settori su cui abbiamo deciso di soffermarci quest'anno, e la collaborazione con Avviso Pubblico si è fatta ancora più stringente". (ANSA).

Condividi il contenuto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *